Lettura valore analogico da Anemometro Low Cost

Schemi di elettronica analogica di segnale e potenza
Rispondi
Luciano1960
Messaggi: 91
Iscritto il: ven 27 lug 2018, 23:02

Lettura valore analogico da Anemometro Low Cost

Messaggio da Luciano1960 »

Ciao a tutti, ho acquistato un semplice anemometro su AMAZON con lo scopo di poterlo utilizzare accoppiandolo ad ARDUINO.
Non sono interessato ad una misura precisa ma più semplicemente discriminare un range tipo 0<>30Km

Ovviamente l'anemometro acquistato è un sistema chiuso, la mia intenzione è di verificare se ci fosse la possibilità di intercettare un valore analogico propozionale alla velocità misurata sui componenti interni

In poche parole vorrei mantenere tutta la struttura originale con l'estrazione del segnale analogico.

Aprendo l'anemometro si scorge un induttore ( L?) in prossimità della ventolina ragion per cui ipotizzo un accoppiamento magnetico tra i due ( vedi foto allegata )

Qualche componente passivo unitamente ad un circuito integrato da 8 pins con codice stampigliato non rintracciato su Internet forma a mio avviso il circuito che traduce il moto in una grandezza analogica.

Il circuito integrato potrebbe essere un LM358

Tramite un connettore ed un elastometro conduttivo questa PCB si connette all'LCD dove è montato un chip on board che gestisce il display, i tasti e la visualizzazione dei valori

Chiedo agli esperti del Forum quale potrebbe essere lo schema di principio a partire dalla ventolina, alla induttanza e al circuito integrato LM358 prima di arrivare al chip on board ?

Allego alla presente alcuni scatti dell'anemometro, della scheda con evidenziato la parte di circuito del LM358 + induttore


Grazie mille
Allegati
d9d67c1b18e9b0ca1bb63c6c21c458cf344e2960_2_690x462.jpeg
d9d67c1b18e9b0ca1bb63c6c21c458cf344e2960_2_690x462.jpeg (25.66 KiB) Visto 38 volte
Circuito anemometro.jpg
Circuito anemometro.jpg (47.87 KiB) Visto 38 volte
711zfJ6maTL._AC_SL1500_.jpg
711zfJ6maTL._AC_SL1500_.jpg (70.45 KiB) Visto 38 volte
Avatar utente
Maxvarese
Messaggi: 1149
Iscritto il: mar 9 apr 2019, 23:53

Re: Lettura valore analogico da Anemometro Low Cost

Messaggio da Maxvarese »

Lm358, è un doppio operazionale che farà parte del circuito di condizionamento, ma non necessariamente di un convertitore digitale analogico.
Credo che abbiano creato una sorta di sensore elettromagnetico di prossimità e che il micro calcoli la velocità dalla distanza temporale di due eventi.
Un buon indizzio su come possa funzionare è andare a verificare se il bottoncino metallico sulla ventola sia o no un magnete permanente.
Se fosse un magnete, indurra' una piccola tensione sulla bobina.
Se fosse una ferrite, varierà l'induttanza a ogni passaggio.
Luciano1960
Messaggi: 91
Iscritto il: ven 27 lug 2018, 23:02

Re: Lettura valore analogico da Anemometro Low Cost

Messaggio da Luciano1960 »

Ciao Maxvarese,

grazie per la risposta.

Concordo con LM358, sicuramente sarà il micro a gestire il valore analogico

In merito alla ventolina dell'anemomentro ho fatto una prova :

ho avvicinato un magnete e questa inizia a muoversi

Il sensore pare essere una induttanza ( serigrafia L1 )

Quindi posso affermare che si tratta di una ventolina con un magnete al suo interno che quando gira a causa del vento produce una
piccola tensione sulla induttanza L1 ?

Valore presumibilmente gestito dall'OPAMP LM358 e gestito poi dal micro

Corretto ?
Avatar utente
blue3121
Messaggi: 98
Iscritto il: dom 24 gen 2021, 7:22

Re: Lettura valore analogico da Anemometro Low Cost

Messaggio da blue3121 »

Sicuramente la ventola, girando, genera una ddp convertita poi in un valore proporzionale alla velocità di rotazione della ventola e quindi della velocità del vento.
“...dentro i confini del computer, sei tu il creatore. Controlli - almeno potenzialmente - tutto ciò che vi succede. Se sei abbastanza bravo, puoi essere un dio. Su piccola scala.”
L. Torvalds
_________________
Guido C.
Avatar utente
Maxvarese
Messaggi: 1149
Iscritto il: mar 9 apr 2019, 23:53

Re: Lettura valore analogico da Anemometro Low Cost

Messaggio da Maxvarese »

Per verificare se il bottoncino sulla ventola sia un magnete o del ferro dolce, dovresti avvicinare un oggetto ferroso in acciaio NON magnetizzato come uno spillo e vedere se viene attirato.

È probabile che il circuito di condizionamento si comporti come un interruttore che chiude "o apre" a ogni passaggio del magnete sulla bobina, in modo da convertire un ingresso del micro tra i due stati logici.
Cerca di localizzare l'uscita dell' op amp connessa al micro, e prova la tensione a ventola ferma e in movimento.
Rispondi