Picture

Circuito Limitatore di corrente di spunto per grosso Trasformatore o Condensatore

Posted | 4 comments


Questo circuito e utile tutte le volte che si ha a che fare con un grosso trasformatore che al momento della connessione con la rete elettrica assorbe una corrente molto elevata per magnetizzare il nucleo ed in alcuni casi può fare intervenire la protezione a monte. Il circuito può essere anche usato nel caso che si debba limitare la corrente di in-rush di un circuito con molta capacità di livellamento. In tutti questi casi lo spunto di corrente è molto elevato e provoca l’intervento del magnetotermico.

Con riferimento alla figura Il principio di funzionamento del circuito prevede l’inserimento di una resistenza di limitazione R1 per il tempo necessario alla magnetizzazione del nucleo o alla carica del grosso condensatore. Una volta che questo tempo è trascorso, il resistore di limitazione R1 viene bypassato da un contatto di relè che rimane mantenuto per tutto il tempo in cui l’oggetto e alimentato. Lo schema rappresentato di seguito mostra un piccolo circuito di temporizzazione per eccitare il relè a questo scopo è utilizzato un partitore capacitivo realizzato dai condensatori C1 e C2 che permettono di ottenere una piccola tensione alternata, senza dissipare potenza attiva e che poi viene raddrizzata dai quattro diodi o da un ponte raddrizzatore ad onda intera questa tensione poi carica un grosso condensatore C3, che costituisce l’elemento di ritardo per l’attivazione del Relè. Infatti in questo caso è stato selezionato un relè a 12 volt in parallelo al condensatore; fino a quando la tensione sulla bobina del relè non è sufficiente a farlo eccitare il resistore di limitazione R1 rimane inserito. Al raggiungimento della tensione di eccitazione della bobina del relè il resistore R1 verrà cortocircuitato dai contatti del relè. Siccome il circuito interessato può avere diverse caratteristiche di assorbimento e di corrente si utilizza questo modello LT Spice per dimensionare correttamente il valore dei componenti in particolare il valore della resistenza R1 deve essere selezionato in maniera tale che la massima corrente che scorre dalla rete elettrica se inferiore al valore di intervento delle protezioni una volta fissata a questa corrente bisogna poi verificare che il resistore R1 sia in grado di dissipare l’energia in questo periodo di tempo il valore del condensatore C3 che crea la costante di tempo e proporzionato al tipo di relè selezionato e alla resistenza della sua bobina e alla tensione del Relè stesso. Il Relais deve essere selezionato con una portata in corrente suoi contatti tale da poter soddisfare la corrente nominale del dell’ apparecchio utilizzatore i condensatori C1 e C2 devono essere dimensionati in modo tale da localizzare una tensione ai capi della la bobina del relè compatibile con le specifiche del Relè si possono variare i valori dei parametri in modo da attenuare maggiormente la corrente o lasciando scorrere più tempo per la magnetizzazione del trasformatore o la carica del grosso condensatore.

Nello schema Spice il relè è modellato con un device Switch di spice comandato dalle tensioni V+ e V-. Si riporta di seguito le forme d’onda della tensione sull’utilizzatore RLOAD e ai capi della bobina V+, V-.

Lascia un commento