La foto del mio Tester ICE

Recensioni e consigli su strumentazione da laboratorio da chi li ha poteuti provare
Giovanmaria
Messaggi: 1
Iscritto il: mar 15 nov 2022, 20:47

Re: La foto del mio Tester ICE

Messaggio da Giovanmaria »

Eccoli i miei 3 tester ICE , spesso li metto sotto test/stress.
Allegati
SmartSelect_20221117_123436_Photos.jpg
SmartSelect_20221117_123436_Photos.jpg (212.03 KiB) Visto 3312 volte
fabio cattaneo
Messaggi: 2
Iscritto il: mar 15 nov 2022, 11:07

Re: La foto del mio Tester ICE

Messaggio da fabio cattaneo »

Il mio tester ICE (...ne ho altri 2...)
TESTER  ICE.gif
TESTER ICE.gif (164 KiB) Visto 3300 volte
fmnardini
Messaggi: 106
Iscritto il: gio 27 ago 2020, 21:38
Località: Montecatini Terme
Contatta:

Re: La foto del mio Tester ICE

Messaggio da fmnardini »

ecco la mia famiglia di ICE. tutti funzionanti, restaurati e ri-tarati dal sottoscritto.

saluti

Franco Maria
Allegati
Screenshot 2022-11-17 at 23.15.16.jpg
Screenshot 2022-11-17 at 23.15.16.jpg (194.89 KiB) Visto 3284 volte
Alberman
Messaggi: 10
Iscritto il: gio 17 nov 2022, 14:31

Re: La foto del mio Tester ICE

Messaggio da Alberman »

Salve a tutti allego le foto dei miei esemplari di tester ICE.

In passato ho avuto molto a che fare con le varie serie dei 680R.

La serie 1 purtroppo non l'ho mai vista.
La serie 2 era smontabile ma bisognava dissaldare alcuni fili
La serie 3 è la prima facilmente smontabile e l'ultima con il fusibile sugli ohm a rocchetto.
La serie 4 è la prima a montare un vero e proprio fusibile e l'ultima ad avere la portata 2500 Vac sulle boccole.
La serie 5 (che è quella del video) è la prima ad aggiungere il puntale per l'alta tensione e ad eliminare alcune resistenze a filo tra gli shunt per la corrente, sostituendole con quelle a strato.

Da qui in poi non sono certo delle successive numerazioni di serie ma in seguito è stata eliminata la batteria a 3 V e sostituita con una mezza torcia da 1,5 V con un grosso peggioramento della divisione della scala in ohm. In seguito sono stati introdotti puntali "a norma" (tra virgolette) ed ancora più tardi è stata introdotta (mi sembra) la pila a 9V ed un circuito elettronico per l'azzeramento degli ohm senza il potenziometro che è stato sempre fonte di problemi.

La mia serie 2 ha lo strumento un po' pigro simile a quello del video e dipende esclusivamene dal galvanometro che non raggiunge il fondo scala con i 40 uA massimi previsti, mentre la 4 funziona perfettamente.

Il Microtest 80 funziona ma non si trova più la pila (al mercurio) con cui si garantiva l'azzeramento degli ohm senza potenziometro sfruttando l'estrema stabilità della tensione di quella pila.
Allegati
ICE2.jpg
ICE2.jpg (154.43 KiB) Visto 3290 volte
ICE1.jpg
ICE1.jpg (182.28 KiB) Visto 3290 volte
Ultima modifica di Alberman il ven 18 nov 2022, 20:03, modificato 1 volta in totale.
Alberman
Messaggi: 10
Iscritto il: gio 17 nov 2022, 14:31

Re: La foto del mio Tester ICE

Messaggio da Alberman »

Salve a tutti.

A differenza degli ICE, i Novotest li ho avuti solo a livello collezionistico.

Li giudico dei buoni strumenti ma hanno le boccole delle portate in posizione più caotica rispetto all'ICE.

La portata ohm x 0,1 è una vera idiozia è quasi un cortocircuito per la pila interna, molto meglio la funzione Low Ohm dell'ICE.

Nel modello TS161 si sono spinti ad avere una sensibilità di 40000 ohm x volt invece degli standar 20000 degli altri modelli e della concorrenza ICE, solo che un galvanometro da 20 uA fondo scala presumo che possa essere un azzardo per la sua affidabilità nel tempo.

Hanno tutti uno stile costruttivo interno insolito, diciamo di difficile gestione in caso di riparazione.

Il mio TS140 e 161 hano entrambi il galvanometro pigro cioè per poco non arrivano regolarmente a fondo scala con 40 o 20 uA. Poi ho un TS141 perfetamente funzionante e un altro TS141 (non in foto) che ha subito molti maltrattamenti durante il suo uso sul "campo" da parte di una ditta di elettricisti.
Allegati
Novotest1.jpg
Novotest1.jpg (194.53 KiB) Visto 3289 volte
Novotest2.jpg
Novotest2.jpg (186.81 KiB) Visto 3289 volte
Novotest4.jpg
Novotest4.jpg (205.26 KiB) Visto 3289 volte
Alberman
Messaggi: 10
Iscritto il: gio 17 nov 2022, 14:31

Re: La foto del mio Tester ICE

Messaggio da Alberman »

stefano.s ha scritto: lun 14 nov 2022, 23:52 che mi dite del cassinelli ts 161 (forse piu preciso ma peggio costruito) che era il principale concorrente dell ice 680 ?
Salve.

Ne ho anche io un esemplare.
Si erano spinti più avanti per sbaragliare la concorrenza perché era il primo con sensibilità 40000 ohm/volt in pratica il doppio dei precedenti modelli sia Cassinelli sia dell'ICE, infatti ha anche la portata minima 25 uA invece dei 50 uA di tutti gli altri.

Purtroppo oltre alla costruzione difficile da gestire in caso di riparazione, aveva la portata ohm x 0,1 che praticamente era inutilizzabile e le boccole delle varie portate sono caotiche e bisogna andarle a cercare leggendo attentamente le etichette.

Immagino che un galvanometro da 20uA invece di 40 sia stato comunque un azzardo, perché nessun altro strumento di mia conoscenza anche successivo a questo ha provato ad imitarlo. La sensibilità della maggior parte degli analogici passivi è rimasta 20000 ohm/volt.

Ho visto che nel tuo c'è anche una presa jack sotto la manopola dell'azzeramento degli ohm che non è di serie, si tratta di una modifica?

Saluti a tutti da Alberto
Alberman
Messaggi: 10
Iscritto il: gio 17 nov 2022, 14:31

Re: La foto del mio Tester ICE

Messaggio da Alberman »

Salve a tutti

Inserisco le foto del Simpson e Pantec.

Purtroppo il Pantec è solo da collezione, il suo interno è troppo danneggiato per rimetterlo in funzione, mentre il Simpson funziona perfettamente (made in USA).

Diciamo che in America non si sono mai preoccupati delle dimensioni e questo ne è un esempio, comunque a parte l'estetica particolare e la robustezza, dal punto di vista pratico non è che sia una specialità, mancano completamente le misure in corrente alternata che si possono fare solo con l'accessorio della pinza amperometrica che non ho.
Inoltre la scala sul quadrante non è particolarmente azzeccata e manca lo specchietto per evitare l'errore di parallasse.

A proposito dei tester Novotest, mi ero dimenticato di dire che nel loro quadrante manca sempre un arco di lettura per una delle portate presenti, mentre nell'ICE c'è sempre un arco adeguato per fare la lettura.

Saluti a tutti da Alberto
Allegati
Simpson1.jpg
Simpson1.jpg (140.47 KiB) Visto 3267 volte
Simpson3.jpg
Simpson3.jpg (224.03 KiB) Visto 3267 volte
Simpson5.jpg
Simpson5.jpg (239.77 KiB) Visto 3267 volte
Alberman
Messaggi: 10
Iscritto il: gio 17 nov 2022, 14:31

Re: La foto del mio Tester ICE

Messaggio da Alberman »

Salve a tutti.

Metto le ultime foto della serie.

Il confronto tra la super potenza USA di fine anni 70 e la Cina di inizio anni 2000.

Poi le "interiora" del cinesino.

Saluti a tutti da Alberto
Allegati
IMG_0453.JPG
IMG_0453.JPG (238.19 KiB) Visto 3314 volte
image.jpg
image.jpg (248.45 KiB) Visto 3314 volte
Avatar utente
Marco1971
Messaggi: 780
Iscritto il: mer 18 lug 2018, 17:38
Località: Lucca
Contatta:

Re: La foto del mio Tester ICE

Messaggio da Marco1971 »

Buongiorno a tutti...ecco una coppia di fotografie del mio gufetto analogico ICE 680R...

Immagine

Immagine

Marco
Steve
Messaggi: 250
Iscritto il: ven 24 dic 2021, 21:07

Re: La foto del mio Tester ICE

Messaggio da Steve »

Vedendo queste foto ho rispolverato un mio Novotest 2 mod. TS161, proprio come quello della foto sopra di Alberman, ho rifatto alcune piste e tolto un po' di alcali verdi, messo una 18650 e ripulito i contatti...

Mi mancano i puntali con le bananine che sono 1,8 mm. Quelle per l'ICE sono 2 mm. e non vanno bene. Qualcuno sa dove posso trovarli ?

Ho due bananine da 1,8 mm. ma sono corte (circa 7-8 mm.) e non riescono a far contatto bene o ad aprire le lamelle a contatto
Rispondi